La terza edizione del campionato Europeo di calcio si disputa per la prima volta in Italia, siamo i grandi favoriti per la vittoria finale, ed il pronostico iniziale sarà azzeccato con qualche patema in più.

Giochiamo l’andata dei quarti di finale per accedere ad Euro 1968 a Sofia in Bulgaria il 6 aprile del 1968 alle ore 17, perdiamo 3-2 ma quel più importante che Prati al 83° accorcia in maniera significativa il nostro svantaggio, cosi nella gara di ritorno basterà vincere anche di misura per accedere agli europei..

Napoli stadio San Paolo giochiamo la gara di ritorno, Prati prima e Domenghini dopo spengono i sogni dei bulgari e ci aprono le porte per EURO 1968

Mercoledi 5 Giugno 1968, Napoli stadio San Paolo ci giochiamo l’ingresso in finale del campionato europeo contro l’Unione Sovietica (oggi Russia), i nostri sono eroici, resistono in tutte le maniere (Rivera infortunato sin dai primi minuti resta in campo, in quei tempi non c’erano le sostituzioni), Domenghini prende un palo al 118° , vinciamo grazie alla monetina dopo che i 90 e i 120 minuti erano finiti a reti inviolate…

Roma 8 giugno 1968 il gran giorno è arrivato, d’avanti Italia e Jugoslavia, i slavi sono fortissimi noi siamo favoriti, al 39° Dzajic porta avanti i ragazzi dell’est europa, nella ripresa c’e una grande possibilità per il raddoppio ma buon per noi la palla va fuori, a nove minuti dalla fine una punizione da fuori di Angelo Domenghini fa 1-1, serve la ripetizione della gara (dopo i supplementari non esistevano i calci di rigore nel 1968)…..Il 10 giugno è il giorno del nostro trionfo, il tecnico slavo cambia cinque titolari, è la nostra fortuna, Riva e Anastasi piegano la resistenza degli jugoslavi e per la prima volta scriviamo il nostro nome nell’albo d’oro della campionato Europeo, grazie ragazzi campioni per sempre….

https://www.youtube.com/watch?v=pHtkJo_tnLY

Lascia un commento